SEGUICI SU

tavola disegno 1 copia

instagram
pietraluce-franciacorta

TUTTO IL RESTO di Edoardo Pelganta

Partiva IVA: 02745860037

Sede Legale: Via D'Azeglio 51, Bologna

info@tuttoilresto.it

Pietraluce

Scheda Cantina

pietraluce-franciacorta

Nome: Pietraluce 

Località: calino (BS) - Italia

Inizio attività: 2018

Produzione: 40.000 bottiglie

Vitigni coltivati: Chardonnay (principalmente) e pinot nero

Numero di vini nella nostra selezione: 4

Ettari: 8 (diventeranno 10)

 

Descrizione

 

Pietraluce è una giovane cantina a conduzione famigliare della franciacorta. ProduCono esclusivamente franciacorta DOCG Blan de Blancs utilizzando uve chardonnay, ad eccezione di una piccola produzione di pinot nero con la quale producono un rosè in purezza.

L'attuale produzione è di 40.000 bottiglie, con l'obiettivo di produrre 60.000 bottiglie nei prossimi anni.

Sia la produzione che la cantina lavorano con particolare attenzione e rispetto per l'ambiente, anche attraverso l'utilizzo di tecnologie e attrezzature tecnologiche

 

 

 

pietraluce-franciacorta
pietraluce-franciacorta

Dove si trova

La cantina si trova a Cazzago San Martino. Qui Pietraluce si dedica alla vinificazione dei Franciacorta con passione e dedizione.

 

Tre sono le vigne di Pietraluce, poste in differenti zone della Franciacorta, hanno fra loro caratteristiche diverse ma complementari.

 

 

Vigna Timoline
Posta nel comune di Corte Franca è poco lontana dalla sponda meridionale del Lago d’Iseo. In passato il territorio era caratterizzato dalla presenza di corti monastiche che effettuarono grandi opere di bonifica valorizzando l’agricoltura e la coltura della vite in particolare. L’attuale vigna di circa 4 ettari (età 19 anni), sorge su un suolo profondo con scarso scheletro e tessitura franco argillosa denominato “depositi fini”. Questo particolare suolo conferisce ai vini notevoli sentori floreali ed elevata persistenza in bocca.

 

Vigna Capriolo
È situata all’interno dell’omonimo comune nella parte più occidentale della Franciacorta vicino alle sponde del Fiume Oglio. Il nome deriva dall’abbondante presenza di caprioli che vivevano anticamente in questi boschi. La vigna di 2 ettari (età 17 anni), cresce su un suolo moderatamente profondo, limitato da un substrato ghiaioso-sabbioso denominato “fluvio-glaciale”. Questo suolo è in grado di conferire al vino sentori di frutta secca al naso con grande eleganza e media persistenza in bocca.

 

Vigna Passirano
Vigna che prende nome dall’omonimo paese nato in epoca medioevale intorno al castello della famiglia Passirani. La vigna di 2 ettari (giovane impianto), si trova nella splendida valle del Longarone, torrente che scende dalle vicine colline moreniche. Il suolo si presenta con tessitura franco-argillosa, reazione neutra e drenaggio buono ascrivibile alla classificazione “fluvio-glaciale” che conferisce al vino buona complessità e sentori soprattutto speziati.

 

La viticoltura secondo Pietraluce

La viticoltura pur essendo una delle pratiche agricole fra le più antiche, è stata oggetto, negli ultimi anni di una grande evoluzione orientata alla ricerca di tecniche produttive tese al minimo impatto ambientale.

Fin da subito, quindi, il progetto ha voluto impiantarsi con un attento rispetto dell’ambiente, con lo scopo di migliorare gli impatti della lavorazione del vino sul territorio, grazie all’utilizzo di attrezzature innovative, tecnologiche ed efficienti. In prima battuta la fase della pressatura delle uve per le quali si utilizza una pressa Willmes Sigma, in grado di ottenere un mosto e poi un vino di elevata qualità. Inoltre, la cantina, utilizza tutti serbatoi in acciaio, termo-condizionati e coibentati. Questo permette di avere non solo un miglior controllo della temperatura del vino, ma anche un importante risparmio energetico nello stoccaggio.

Oltre a questo, l’attenzione del territorio passa attraverso una decisa riduzione dell’uso di prodotti chimici in campo e una diminuzione delle lavorazioni del terreno per raggiungere maggiore longevità delle viti, il mantenimento della sanità delle uve ed il loro aumento qualitativo.

Si sta cercando, in breve, di ottenere per ogni vigna un piccolo ecosistema dove l’uomo debba entrare il meno possibile.

 

I vini di Pietraluce


Fatal error: Uncaught PDOException: SQLSTATE[HY000] [2002] Connection timed out in /datastore/volssd1/componenti.flaviofazio.com/html/scrittori/ecommerce_view/tocrawl.php:534Stack trace:#0 /datastore/volssd1/componenti.flaviofazio.com/html/scrittori/ecommerce_view/tocrawl.php(534): PDO->__construct()#1 /datastore/volssd1/componenti.flaviofazio.com/html/manager/tocrawl_push.php(736): include_once('...')#2 /datastore/volssd1/componenti.flaviofazio.com/html/manager/modelloindex/body.php(8): include('...')#3 /datastore/volssd1/componenti.flaviofazio.com/html/manager/modelloindex/index.php(91): include('...')#4 /datastore/volssd1/componenti.flaviofazio.com/html/modelloHII/index.php(3): include('...')#5 {main} thrown in /datastore/volssd1/componenti.flaviofazio.com/html/scrittori/ecommerce_view/tocrawl.php on line 534